Il Consumo Energetco dei Frigoriferi Tradizionali e No Frost

Consumi Frigorifero

I frigoriferi no-frost rappresentano una novità interessante nonché pubblicizzata nel settore degli elettrodomestici ed i vantaggi pratici connessi alla tecnologia volta ad evitare la formazione di brina sono indubbi.

Quando però si acquista un elettrodomestico destinato ad avere lunga vita e restare pressoché ininterrottamente
acceso, come nel caso di frigoriferi e congelatori, è utile soffermarsi anche a riflettere sui consumi energetici. 

In merito ai consumi i frigoriferi no-frost presentano alcuni aspetti positivi ed altri critici.

Il fatto che non si formi la brina incide indubbiamente in maniera benefica sul funzionamento del vitale elettrodomestico, il quale può svolgere le funzioni di congelamento nella maniera più efficace e di conseguenza meno dispendiosa dal punto di vista della bolletta elettrica. 

D'altra parte i frigoriferi no-frost consumano tendenzialmente più di quelli tradizionali assimilabili per caratteristiche, ma privi del sistema che impedisce la formazione della brina, pur non sottovalutando i significativi progressi registrati in fatto di risparmio energetico dai congelatori d'ultima generazione. 

Come sempre in occasione dell'acquisto di un elettrodomestico per la casa diviene, allora, essenziale verificare la classe energetica d'appartenenza leggendo l'etichetta obbligatoriamente esposta. 

In breve ricordiamo che la classe A è la migliore per quanto concerne il consumo di corrente elettrica che va progressivamente aumentando, seguendo l'ordine alfabetico, fino alla G, lettera associata ai maggiori consumi.

Offerte Hotel